Ucciso in strada: c'era già stata lite

C'era già stata una lite, violenta, qualche giorno fa tra Giancarlo Rigon e Enrico Faggion, le due persone morte ieri a Trissino nell'omicidio-suicidio forse innescato da un credito di denaro che il primo, un orafo, riteneva di vantare verso il giovane, ucciso in strada con 5 colpi di pistola. Anche Faggion aveva lavorato nel mondo dell'oreficeria; il padre era proprietario di una gioielleria in paese. Rigon, dopo il fatto, era fuggito in auto e si era suicidato con la stessa arma. Gli inquirenti stanno ora accertando questo episodio della precedente lite tra i due, riferito da alcuni testimoni. Tuttavia non cambierebbe molto il corso dell'indagine, già ieri inserita dai carabinieri in un quadro di omicidio-suicidio. Faggion, dipendente di una ditta meccanica della zona, doveva sposarsi l'8 agosto prossimo.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Giornale di Vicenza
  2. Oggi Treviso
  3. Oggi Treviso
  4. Corriere delle Alpi
  5. Oggi Treviso

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Alano di Piave

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...